Alopecia_ Cause, Sintomi, Rimedi Naturali (1)

Alopecia: Cause, Sintomi, Rimedi Naturali

Quando si parla di alopecia si intende una perdita di capelli importante, la malattia può riguardare anche la peluria di diverse parti del corpo e non solo della testa. Le origini di questa patologia cronica di tipo infiammatorio sono da attribuirsi a diverse cause talvolta legate a fattori ereditari. In alcuni casi l’alopecia può essere anche provocata da stress, alterazioni ormonali o malattie autoimmuni.

Tipologie di alopecia e sintomatologia

Esistono varie forme di alopecia ma quella più nota è il tipo androgenetico. Questa patologia è causata da un eccesso di DHT ovvero il diidrotestosterone, si tratta di un ormone dannoso per i follicoli piliferi. Tale disfunzione ormonale porta alla perdita dei capelli soprattutto nella zona frontale e superiore della testa.

L’alopecia colpisce in particolar modo il sesso maschile e può fare la sua comparsa già in età giovanile durante lo sviluppo sessuale ma questo non esclude la possibilità che possa presentarsi in soggetti femminili durante il periodo della menopausa.

I primi segnali di presenza di alopecia sono rappresentati dalla perdita di vigore dei capelli il cui stelo diventa sempre più sottile, si può notare inoltre una perdita di brillantezza e resistenza, i capelli si spezzano e iniziano a cadere lasciando delle chiazze prive di peluria.

Alopecia areata

L’alopecia areata è una patologia che si presenta con una perdita di capelli localizzata in varie zone del cuoio capelluto oltre che nell’area del volto in cui cresce solitamente la barba. Tra le origini di questa patologia vi è uno squilibrio del sistema immunitario che porta ad un autodistruzione del bulbo pilifero e per questo prende la definizione di malattia autoimmune.

Può accadere che i capelli possano ricrescere dopo un lungo periodo di assenza anche se generalmente il riequilibrio del sistema immunitario avviene in tempi brevi. In alcuni casi è necessario aiutare l’organismo a ritrovare la normale produzione di peluria e capelli utilizzando spray come Foltina Plus (clicca qui per informazioni dettagliate) a base di Arginina, di Fieno greco e Serenoa che stimolano la crescita dei capelli rinforzando i bulbi ancora attivi.

Cause dell’alopecia

L’alopecia può essere causata da molti fattori soprattutto legati alla genetica e sono quindi ereditari ma vi sono anche casistiche in cui a provocare la perdita di capelli è un periodo di forte stress emotivo o fisico. Bisogna sempre cercare di evitare quindi, di tralasciare questo particolare e prendersi delle pause, ove possibile, per staccare dalle problematiche del lavoro o di altro genere. In caso questo non fosse possibile è necessario cercare delle valvole di sfogo che possono essere, ad esempio, una camminata o corsa all’aria aperta, una nuotata in piscina, la lettura di un libro in un luogo isolato e tranquillo o semplicemente riposare ascoltando la propria musica preferita.

Riassumendo, tra le cause più comuni vi sono:

1. La produzione eccessiva di DHT ovvero l’ormone che distrugge il follicolo pilifero piano piano fino a impedirgli totalmente la produzione di peli e capelli.

2. Lo squilibrio del sistema immunitario che si presenta con un comportamento anomalo dei globuli bianchi i quali non riconoscono le cellule follicole e quindi le attaccano come fossero un corpo estraneo e nocivo.

3. Uno stato di stress e nervosismo eccessivi che si protraggono a lungo nel tempo portando ad una sorta di autodistruzione.

4. Cure mediche o terapie farmacologiche importante che vanno ad intaccare la capacità produttiva e vitale dei bulbi piliferi.

Alopecia e alimentazione

Oltre ai fattori ereditari e ormonali, la salute dei capelli è condizionata dalla qualità dell’alimentazione. A questo proposito bisogna sapere che è meglio privilegiare i cibi ricchi di polifenoli e catechine ad azione ossidante fondamentale per la difesa dell’organismo.

È inoltre fondamentale che si mantenga un’ottima idratazione corporea nutrendosi di frutta e verdura a sufficienza oltre che bere acqua, meglio se distribuita in porzioni durante il giorno. Nella dieta devono essere compresi alimenti che contengano grassi essenziali, soprattutto polinsaturi Omega 3 oltre a mantenere una certa quantità di calorie introdotte giornalmente in modo da fornire l’energia necessaria al corpo durante il turnover dei follicoli piliferi.

Le proteine sono i principali costituenti delle fibre capillari per questo è molto importante che non vi sia carenza di tale sostanza per evitare che la normale crescita dei capelli venga compromessa.
L’apporto di ferro deve essere costante e in quantità adeguata alle esigenze corporee, questo minerale permette il trasporto di ossigeno ad ogni singola celluna. Questa condizione è fondamentale per la vita e la salute dell’organismo e quindi anche dei capelli.

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che soggetti con un basso livello di ferro hanno molte più probabilità di avere una caduta di capelli consistente fino a raggiungere la totale calvizie. Per evitare tale spiacevole situazione è quindi importante fare in modo che venga introdotto sufficiente ferro attraverso l’alimentazione o, se necessario, con appositi integratori. La misurazione di concentrazione di questo minerale nel sangue e l’eventuale integrazione deve essere decisa dal medico curante che deciderà la terapia dopo aver prescritto e valutato specifici esami diagnostici.

Elementi nutrizionali anticaduta capelli

Il ferro si trova in diversi tipi di alimenti ma in particolar modo si trova nella carne, specialmente in quella rossa, oltre che nel fegato e il pesce. Anche alcuni vegetali contengono ferro ma in una forma differente che non è facile da assimilare da parte dell’organismo. Per questa ragione risulta più semplice ed efficace introdurre il giusto quantitativo di ferritina tramite alimenti a base di carne.

Le vitamine e i minerali sono altri elementi fondamentali per la salute dei capelli e la prevenzione dell’alopecia. La vitamina H, conosciuta anche come biotina, si trova soprattutto nei cibi di origine animale mentre la vitamina C si può introdurre nell’organismo inserendo nella dieta frutta e verdura che la contengono.

Lo zinco e il selenio sono oligoelementi molto importanti per la buona crescita dei capelli oltre che del mantenimento della salute generale. Questo minerale si può trovare in diversi alimenti come i molluschi, i legumi, uova, funghi, semi, frutta secca, lievito di birra, carne rossa e cioccolato.

Il selenio è un antiossidante che contrasta i radicali liberi e mantiene giovani e attive le cellule anche dei capelli, stimolando la crescita ed evitando la caduta precoce. Gli alimenti in cui si trova il selenio sono i cereali come il riso che né è molto ricco, noci e anacardi, semi di senape e le uova.

Bisogna anche dire che gli eccessi sono deleteri esattamente come le carenze, come le vitamine A ed E che in accumulo nell’organismo possono essere associate alla calvizie. La riduzione degli zuccheri semplici, invece, è assolutamente positivo in quanto il loro utilizzo aumenta il rlascio di insulina che attiva il meccanismo ormonale che è una delle cause dell’alopecia.

Alimenti da limitare

Alcolici e superalcolici sono da ridurre drasticamente in quanto l’alcol non solo non idrata l’organismo ma provota il mancato assorbimento di certe vitamine ed elementi nutritivi che sono fondamentali per la salute dei follicoli.
Bibite e bevande zuccherate contengono appunto, zuccheri semplici che sono dannosi, lo stesso vale per i prodotti in cui compare la scritta: “Senza zuccheri”, in realtà vi è sempre una quantità di tale elemento nocivo.
Per lo stesso motivo è da limitare anche il consumo di torte, pasticcini, biscotti, caramelle di ogni genere, creme e budini oltre che il gelato.

Alimenti fast food o junk food come patatine fritte, crocchette di pollo fritte, crocchette di formaggio fuso e prodotti simili devono essere ridotti o eliminati dalla dieta in quanto contengono molti grassi (trans). Il consumo eccessivo di tale sostanza può portare allo sviluppo di patologie a carico del cuore. Tali elementi sono contenuti anche in molti preparati di tipo industriale
ma anche in alimenti artigianali e nei piatti pronti per l’uso, è di fondamentale importanza l’attenta lettura dell’etichetta nutrizionale per verificare se gli alimenti che si stanno acquistando riportino la dicitura grassi vegetali idrogenati.
Per lo stesso motivo si devono evitare alimenti che contengono grassi saturi, quali burro, strutto e panna.

Per quanto riguarda gli alimenti in scatola o conservati in salamoia, i dadi e l’estratto di carne e la salsa di soia sono invece da limitare a causa dell’alto contenuto di sale che non è positivo per contrastare l’alopecia.
Anche lo zucchero bianco, quello di canna e il miele devono essere ridotti in quanto dolci e quindi nocivi come già descritto precedentemente.

Alimenti consigliati

Tra gli alimenti consigliati per chi soffre di alopecia ma anche per tutti coloro che desiderano prevenirla vi sono, primo fra tutti, il pesce. Le quantità sono da distribuire in tre pasti distribuiti nel corso della settimana. Tutti i tipi di pesce sono ottimi per lo scopo anche se è consiglibile privilegiare il pesce azzurro come l’aringa, la sardina, lo sgombro, le alici e il merluzzo; anche il salmone rientra nei pesci consigliati in quanto questi contengono un alta concentrazione di Omega-3

La carne, rossa o bianca, deve essere consumata tre volte la settimana a patto che si scelgano tagli magri o privati di tutta la parte grassa visibile. Lo stesso vale per il pollame che deve essere privato della pelle in quanto è ricca di grassi saturi e colesterolo. Il ferro contenuto nella carne, soprattutto quella rossa, risulta più facile da assorbire per l’organismo umano che il minerale contenuto nei vegetali, per questo è consigliato il consumo di carne.

Latte e yogurt parzialmente o totalmente scremati sono da inserire nella dieta in misura di una porzione al giorno e forniscono una buona quantità di vitamina H e proteine con un elevato valore biologico.
Il formaggio si può consumare un paio di volte la settimana ma in sostituzione del secondo, quindi non si deve abbinare alla carne o le uova ma consumato da solo oppure con della verdura. Si devono inoltre alternare i tipi freschi come la crescenza, la robiola, lo stracchino e la mozzarella, con quelli a lunga stagionatura come il Grana Padano, ad esempio. Quest’ultimo si può utilizzare anche grattugiato sui primi piatti o i passati di verdura e si può utilizzare anche tutti i giorni in quantità moderate, un cucchiao a porzione. Il formaggio ha il vantaggio di fornire un importante contributo di minerali fondamentali come il calcio e lo zinco oltre a fornire proteine nobili come la lisina, ovvero l’amminoacido essenziale che mantiene i follicoli in salute.

La frutta fresca deve sempre essere presente nella dieta quotidiana, si devono aggiungere due porzioni al giorno, possibilmente consumandole lontane dai parti. Tutte le tipologie sono positive e utili all’organismo ma per apportare particolare vantaggio alla cura dell’alopecia si devono privilegiare i frutti ricchi di vitamina C come le arance, i mandarini, il pompelmo, i kiwi, le fragole e anche il limone meglio se provenienti da agricoltura biologica.
La frutta secca ha anch’essa una grande importanza in quanto è ricca di zinco e acidi grassi polinsaturi essenziali, da preferire sono le noci, le mandorle e i pistacchi.

Le verdure crude o cotte sono da assumere in grandi quantità e ad ogni pasto. Si possono scegliere tutte le varietà di vegetali che si desiderano cercando di alternate le tipologie per introdurre nell’organismo diversi tipi di vitamine, minerali e antiossidanti che contrastano la caduta dei capelli.

Tra le verdure, quelli che hanno una maggiore concentrazione di ferro, sono i fiori di zucca, i peperoni e gli spinaci, questi ultimi devono essere conditi aggiungendo del limone per facilitare l’assorbimento del minerale. In alternativa si può introdurre la vitamina C utile all’ossorbimento del ferro, bevendo una spremuta di agrumi durante il pasto o aggiungere una porzione di kiwi o fragole alla fine. La biotina, ovvero la vitamina H, si trova nelle carote, negli spinaci, nei pomodori, nella lattuga e nei funghi.

Il pane, la pasta, il riso, l’avena, il farro e l’orzo oltre ad altri tipi di carboidrati complessi, sono da preferire in forma integrale in quanto presentano un indice glicemico basso. Questo perché contengono una quantità di fibre maggiore e quindi danno una sensazione di sazietà in un tempo più breve rispetto ai carboidrati non integrali.

I legumi forniscono invece, il ferro e la lisina, anche se con una biodisponibilità minore rispetto agli alimenti di origine animale, e sono da inserire in due pasti della settimana. Il loro contenuto proteico consente di considerarli un secondo piatto vero e proprio non solo come contorno. Per tale ragione non si devono accompagnare a secondi di carne, salumi, pesce, formaggi e uova, ma devono sostituire completamente la portata. Si consigliano piatti unici con cereali e legumi come, ad esempio, riso e piselli, pasta e fagioli o pasta e ceci. I legumi forniscono zinco e selenio in abbondanza.

Gli affettati si possono aggiungere al pasto, ma solo una volta a settimana e si deve prediligere il prosciutto cotto magro oltre agli insaccatti realizzati con carni avicole come posso e tacchino. Anche le uova devono essere consumate solo una volta a settimana o due se si sostituiscono ad un pasto di carne.

L’idratazione è fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo e la crescita dei capelli, un corpo disidratato non riuscirà ad evitare la calvizie precoce. Si devono introdurre almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno e l’acqua è la fonte migliore oltre a centrifugati di frutta, minestroni e altri cibi liquidi a base vegetale naturale.

Comportamenti anti caduta capelli

L’introduzione di integratori vitaminici, minerali o a base di proteine, non deve essere effettuata in modo autonomo ma deve essere concordata con il proprio medico curante. Questo importante consiglio consente di evitare eccessi di vitamine che, invece di aiutare, complicano la situazione danneggiando i capelli. Un apporto scorretto di nutrienti possono creare uno squilibrio di elementi essenziali che creano una sorta di intossicazione in quantità eccessive che vanno a causare la perdita di capelli e quindi l’alopecia.

Anche le diete fai da te non sono consigliate, un regime alimentare introdotto per perdere peso in modo senza che vengano analizzati i parametri e le reali necessità di ogni soggetto, può portare all’insorgere di alopecia. Inoltre una quantità di calorie troppo bassa rispetto alle reali necessità fisiche di ognuno o comunque al di sotto delle 1000 kcal o con totale esclusione delle proteine, danneggerà i capelli indebolendoli fino a farli cadere. Se è necessario seguire una dieta dimagrante, è consigliabile rivolgersi a professionisti del settore per evitare il rischio di calvizie.

Attività fisica contro alopecia

Una buona abitudine per contrastare la perdita di capelli è quella di effettuare regolarmente movimento e attività sportiva non agonistica ma costante. Un buon allenamento aerobico, possibilmente, all’aria aperta permette di mantenersi in forma stimolando la circolazione sanguigna e fornendo quindi ossigeno ai bulbi piliferi da cui nasce il capello e al cuoio capelluto che lo sostiene.

L’esposizione al sole in modo diretto si deve evitare in quanto i capelli si inaridiscono spezzandosi fino a cadere. Inoltre i raggi UV danneggiano la cure e i follicoli, meglio quindi utilizzare creme ad alta protezione solare ed evitare di restare troppo tempo con la testa al sole. Bisogna inoltre fare attenzione a non utilizzare nessuna sostanza o prodotto che possa irritare la cute del capo creando infiammazioni anche al follicolo.

Fare attenzione quindi ai detergenti che devono essere neutri o comunque leggeri, eseguire lavaggi brevi evitando strofinamenti eccessivi ma preferire un massaggio delicato per favorire la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dell’area apportando nutrimento ai follicoli.

Soluzioni naturali contro alopecia

Dopo aver migliorato l’alimentazione, corretto lo stile di vita sedentario pendendo l’abitudine di fare movimento, eseguito esami diagnostici per evidenziare eventuali cause patologiche, si possono prendere in considerazione metodi naturali per contrastare la caduta di capelli. Ad esempio si possono utilizzare delle lozioni ad uso topico realizzate utilizzando ingredienti naturali e quindi privi di rischio allergia.

Foltina Plus (clicca qui) è un prodotto per capelli a base di trigonella, arginina e serenoa, elementi fondamentali per contrastare la calvizie nutrendo i bulbi piliferi e rinforzando i capelli evitandone la caduta. Questa particolare lozione a marchio NaturalFit offre notevoli benefici che si possono vedere dopo almeno 60 giorni di trattamento costante e continuativo. Basterà spruzzare quotidianamente Foltina Plus sul cuoio capelluto per rinforzare i capelli contrastando l’alopecia e farli crescere più velocemente.

Chi ha utilizzato la lozione per capelli ha subito notato come questi hanno aumentato notevolmente la velocità di crescita ottenendo quindi un ricambio più rapido del capello che risulta giovane e forte dalla base fino alle punte. Questo significa che il prodotto è in grado di facilitare la rigenerazione cellulare partendo dalla base del capello, nutrendo i bulbi piliferi in profondità e quindi, creando una capigliatura sempre nuova e forte. Grazie al potere risvegliante di Foltina plus, anche i follicoli addormentati o lenti trovano una nuova energia aumentando il loro potere riproduttivo e velocizzando la ricrescita capillare.

Foltina Plus, come si utilizza

La lozione per la crescita dei capelli Foltina Plus è contenuta in un flacone dotata di un tappo con dosatore spray che né facilita l’applicazione. Sul contenitore vi è un’etichetta su cui si possono leggere le istruzioni e gli ingredienti senza il rischio di perderle come accade spesso per i foglietti illustrativi.
Foltina Plus è molto semplice da usare in realtà, e le istruzioni sono poche e chiare. Prima di tutto si procede agitando il flacone prima dell’ustilizzo e in seguito si spruzza una quantità sufficiente di lozione sul cuoio capelluto. Bastano uno o due spruzzi sul capo prima di eseguire un delicato massaggio circolare fatto con i polpastrelli delle mani fino a completo assorbimento del prodotto.

La lieve pressione delle dita unita all’effetto degli ingredienti di Foltina Plus, stimolano la circolazione sanguigna migliorando l’ossigenazione e l’apporto nutritivo nella zona del cuoio capelluto. Questo aiuta i follicoli e la matrice del pelo che è situata alla base del bulbo da rinforzare. L’applicazione della lozione anticaduta Foltina Plus deve avvenire una volta al giorno senza superare le dosi consigliate.

foltina plus alopecia

Foltina plus, ingredienti

La lozione per rinforzare i capelli Foltina Plus è composta da ingredienti naturali ma è importante segnalare anche la presenza di alcool nella formulazione che potrebbe non essere adatta ad alcuni soggetti o in caso i presenza di cute già infiammata.

Trigonella o fieno Greco

La trigonella è una pianta che ha origine in Medio-oriente ed è nota per le sue proprietà rinvigorenti per capelli e unghie oltre che avere effetti benefici in caso di presenza di arrossamento cutaneo e acne.

Serenoa

La serenoa possiede dei principi fitoterapici che sono in grado di produrre un effetto benefico e terapeutico sull’organismo umano. Questa pianta viene spesso inserita nelle cure per l’alopecia, patologia che prevede la perdita dei capelli e avviene in particolar modo nel sesso maschile. Infatti la serenoa ha un principio attivo che consente di riequilibrare il livello ormonale necessario a mantenere i capelli in buona salute.

Arginina

L’arginina è un amminoacido polare basico che si trova nelle proteine e che ha un sistema ad L fondamentale per la salute del corpo umano e di tutto ciò che lo compone in particolar modo per i capelli. Rappresenta quindi un elemento fondamentale della struttura del capello e deve essere presente in quantità sufficiente per garantirne la rigenerazione e la crescita impedendone la caduta.

Foltina Plus si può acquistare solamente online, non si trova in farmacia né in erboristeria, per ordinare il prodotto bisogna vistare il sito ufficiale cliccando qui.




3 commenti su “Alopecia: Cause, Sintomi, Rimedi Naturali”

  1. Salve a tutti. Mi sono trovato molto bene con il prodotto consigliato in questo articolo. Volevo anche farvi i complimenti per la qualità ed utilità del vostro articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *